Ti porto a passeggio, ti voglio emozionare

Ti voglio emozionare! Quello che appendiamo alle pareti ci deve piacere ed emozionare. Può essere una foto, un quadro o un pannello decorativo.

L’importante è trovare l’idea giusta, la dimensione giusta e la cornice giusta.

Entrando in qualche casa mi capita di trovare appesi,    solo per riempire una parete,  cose che non  piacciono,  questo è il primo errore da evitare.

Meglio una parete vuota che una parete riempita a caso.

In un mio viaggio  nel mese di dicembre dello scorso anno, un fotografo amico,  mi ha regalato questo bellissimo scatto. Si tratta di un murales ripreso dalla  bellissima passeggiata  High Line di New York che consiglio a tutti di fare.

Con questa foto ho realizzato un pannello di grandi dimensioni  che,  con  questi colori,  ha dato grande   personalità alla stanza.

I soggetti da proporre  possono essere molti, ciascuno  di noi è sensibile ad una immagine che rappresenta un luogo, un momento o una passione.

Le foto sono in grado  di  condurci in posti sognanti e rappresentano un elemento di arredo importante, spesso diventano  il punto focale di una stanza.

Molti artisti internazionali affidano a famose gallerie d’arte le loro foto che vengono stampate, in serie limitate, su supporti acrilici che le rendono  molto luminose.

Una stampa fotografica è in grado di portarci in qualunque posto vogliamo andare, vi mostrerò i quadri  dei miei artisti preferiti e con me imparerete quanto è importante inserire una tela, un quadro o una stampa in una stanza.

Parleremo in seguito di come collocarle, cioè di dove e come appendere le nostre collezioni, argomento anche questo molto importante.

Vuoi acquistare un elemento decorativo per il tuo studio o il tuo ingresso ? Troviamo insieme la cosa giusta per te.

About the Author

Isabella Codena
Author with 20 posts
More about Isabella Codena

<p>Nasco a Milano dove mi laureo al Politecnico nel 1983. Dopo aver lavorato da Selvini arredamenti e nello studio di Caccia Dominioni ho seguito ristrutturazione di case e uffici. Molte le collaborazioni all’estero dove ho acquisito competenze, sapori e gusti internazionali.</p>

Aggiungi un commento